“In cosa consisteva dunque questa felicità e il suo godimento? Lo do a indovinare a tutti gli uomini di questo secolo in base alla descrizione della vita che vi conducevo. Il prezioso far niente fu la prima e la principale di quelle gioie che ho voluto assaporare in tutta la loro dolcezza, e tutto quel che feci durante il mio soggiorno non fu altro se non l’occupazione deliziosa e necessaria di un uomo votatosi all’ozio.” Jean-Jacques Rousseau">“In cosa consisteva dunque questa felicità e il suo godimento? Lo do a indovinare a tutti gli uomini di questo secolo in base alla descrizione della vita che vi conducevo. Il prezioso far niente fu la prima e la principale di quelle gioie che ho voluto assaporare in tutta la loro dolcezza, e tutto quel che feci durante il mio soggiorno non fu altro se non l’occupazione deliziosa e necessaria di un uomo votatosi all’ozio.” Jean-Jacques Rousseau" />
  
-via bolzano 3
tel. 0422410590 - treviso@arci.it
9-12.30 e 15-19.30, sab 10-12.30
seguici su facebook
Corsi di Cultura - Febbraio 2018
Arci Educazione Permanente Treviso
Informazioni e Iscrizioni: fino a sabato 17 febbraio 2018 (se non specificato altrimenti), presso Arci Treviso, via Bolzano 3; tel 0422 410590, fax 0422 1622265, mail: treviso@arci.it; da lunedì a venerdì, ore 9.00-12.30 e 15.00-19.30; sabato ore 10.00-12.30.
Attestato: viene rilasciato un attestato del corso frequentato.
 
Filosofia: la felicità
Che fine ha fatto la felicità? parte II
8 incontri / 16 ore
Insegnante Luciano Franchin

"La felicità è la sfida dell’umanità presente, per la sua dignità futura." Zygmunt Bauman
“In cosa consisteva dunque questa felicità e il suo godimento? Lo do a indovinare a tutti gli uomini di questo secolo in base alla descrizione della vita che vi conducevo. Il prezioso far niente fu la prima e la principale di quelle gioie che ho voluto assaporare in tutta la loro dolcezza, e tutto quel che feci durante il mio soggiorno non fu altro se non l’occupazione deliziosa e necessaria di un uomo votatosi all’ozio.” Jean-Jacques Rousseau

1 Lettera a Diogneto: abbi fede e sarai felice.
2 Anche la felicità ha le sue regole: Cartesio le conosce.
3 C’è una sostanza nella felicità, come dice Spinoza.
4 Illuministi e felici: Diderot, La Mettrie e altri amici.
5 L’utilità conviene alla felicità: lo pensa Jeremy Bentham.
6 Kant, liberi e felici.
7 Scientificamente felici?
8 Teorie contemporanee della felicità.

Unico Turno:
Inizio: lunedì 19 febbraio.
Frequenza: il lunedì, ore 20.00 - 22.00, una volta alla settimana.
Costo: € 85 comprensivo di tessera Arci 2018 (ridotto € 80).
Sconti e agevolazioni (gli sconti non sono cumulativi)

  • € 5 per soci Arci, Coop Alleanza 3.0; studenti superiori e universitari, adulti sopra i 65 anni, stranieri, in mobilità, cassaintegrati, disoccupati.

Stampa PDF Invia via mail Stampa