-via bolzano 3
tel. 0422410590 - treviso@arci.it
9-12.30 e 15-19.30, sab 10-12.30
seguici su facebook
Corsi di Cultura - Ottobre 2017
Arci Educazione Permanente Treviso
Informazioni e Iscrizioni: fino a sabato 14 ottobre 2017 (se non specificato altrimenti), presso Arci Treviso, via Bolzano 3; tel 0422 410590, fax 0422 1622265, mail: treviso@arci.it; da lunedì a venerdì, ore 9.00-12.30 e 15.00-19.30; sabato ore 10.00-12.30.
Attestato: viene rilasciato un attestato del corso frequentato.
 
Cinema e cibo
Mangiare, bere, amare, morire al cinema
6 incontri / 15 ore
Insegnante Nicola De Cilia

Il corso si propone di analizzare il rapporto con il cibo in alcuni tra i più importanti registi europei che lo hanno saputo raccontare nella sua dimensione simbolica e rituale, smascherando paure e desideri inespressi che attraversano la nostra collettività. I modi di nutrirsi sono in grado di dire qualcosa di importante non solo sui modi di vita, ma anche sulla struttura di una società e sulle regole che le consentono di persistere e di sfidare il tempo: in questo senso la cucina è un linguaggio su cui gli uomini trasferiscono le credenze, istituzioni e strutture. Il dissetarsi e lo sfamarsi sono solo in apparenza naturali. Sono invece legati alle tecniche del cucinare, agli strumenti per cuocere, alle cerimonie e ai riti nei quali le persone si raccolgono attorno a un luogo dove è imbandita una mensa. Il cibo non viene solo ingerito, prima di entrare nella bocca viene progettato e dettagliatamente pensato, e acquista quindi quella che viene comunemente chiamata una valenza simbolica.

1 Tra barocco e fine del mondo. Fellini Satyricon, di Federico Fellini; La grande abbuffata e Dillinger è morto, di Marco Ferreri; Il fascino discreto della borghesia e Il fantasma della libertà, di Luis Buñuel; Il cuoco, il ladro sua moglie l’amante, di Peter Greeneway; Il pranzo di Babette, di Gabriel Axel
2 Rito e sacrificio in Pier Paolo Pasolini. Accattone; La ricotta; Uccellacci e uccellini; Porcile; Medea; Salò o le 120 giornate di Sodoma.
3 Anarchia a tavola. Anche i nani hanno cominciato da piccoli, di Werner Herzog; Nostra signora dei turchi, di Carmelo Bene; Ostia, di Sergio Citti; Un anno con tredici lune, di Rainer Werner Fassbinder; Cinico TV, di Daniele Ciprì e Franco Maresco.
4 Anche in guerra si mangia. Orizzonti di gloria, di Stanley Kubrick; La grande guerra, di Mario Monicelli; La regola del gioco, di Jean Renoir.
5 Il vino e il cibo dei poveri. Signore e signori e Il ferroviere, di Pietro Germi; La più bella serata della mia vita, di Ettore Scola; Straziami ma di baci saziami, di Dino Risi.
6 Ridere mangiando. I soliti ignoti, di Mario Monicelli; L’audace colpo dei soliti ignoti, di Nanni Loy; Vacanze intelligenti, di Alberto Sordi; I racconti del terrore, di Roger Corman; Luci della città, di Charlie Chaplin; E ora qualcosa di completamente diverso, di Ian MacNaughton; Ninotchka, di Ernst Lubitsch.

Unico Turno:
Inizio: martedì 17 ottobre.
Frequenza: il martedì, ore 20.00–22.30, una volta alla settimana
Costo: € 80 comprensivo di tessera Arci 2018 (ridotto € 75).
Sconti e agevolazioni (gli sconti non sono cumulativi)

  • € 5 per soci Arci, Coop Alleanza 3.0 2017; studenti superiori e universitari, adulti sopra i 65 anni, stranieri, in mobilità, cassaintegrati, disoccupati.

Stampa PDF Invia via mail Stampa